Alisa Marchenko, Mimicry

50.jpg

La respirazione è totalmente legata alla vita. Ogni azione influenza la respirazione. Un anno fa è apparso un virus che stermina l'umanità attraverso la respirazione. É un segno? La natura si è riposata quando l'uomo ha rallentato le dinamiche della sua vita quotidiana. L'inquinamento è diminuito. L'aria si schiarì, le masse d'acqua si riempirono di uccelli e pesci. Possiamo tornare al nostro sviluppo senza interferire e disturbare l'ambiente? Dov'è l'equilibrio? Il progetto parte da una costatazione dello stato attuale della natura e pone una domanda. Come infondere energia per trovare la tecnologia di sopravvivenza della natura e dell'uomo come parte di essa. Il mio progetto tratta l'equilibrio fragile tra la natura e la presenza umana. La natura soffoca, l'uomo decede. E se nell'arte “natura morta” è solo un genere, il quale ammiriamo, non trasformiamo il mondo che ci circonda in natura morta - in un mondo senza fiato.